Ti trovi in:

Home » Territorio » Nei dintorni » Spiagge

Menu di navigazione

Territorio

Spiagge

di Mercoledì, 09 Luglio 2014 - Ultima modifica: Lunedì, 06 Ottobre 2014
"Costa degli dei x wikipedia" di Mimmo Picas - Opera propria. Con licenza Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 tramite Wikimedia Commons - http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Costa_degli_dei_x_wikipedia.png#mediaviewer/File:Costa_degli_dei_x_wikipedia.png

Il litorale che da Capo Vaticano giunge fino a Zambrone si presenta particolarmente vario ed interessante, con splendidi giacimenti sabbiosi, scogli emergenti dal mare, massi tufacei ed intere pareti di arenarie compatte.  Un susseguirsi di scogliere e tranquille calette rendono quanto mai ricco e splendido questo tratto di profilo costiero calabrese. 

Osservando la superficie dell'acqua in un giorno di mare calmo dall'alto della scogliere granitiche di Capo Vaticano possiamo notare una straordinaria alternanza di colori; tinte che variano dal verde al turchese e dal viola all'azzurro. Ognuno di questi colori nasconde un diverso ambiente sommerso. Il fondo sabbioso riflette una tinta verdina, che tende al turchese con l'aumentare della profondità; al viola corrisponde sott'acqua la prateria di posidonia, che crea le chiazze più scure e di forma variabile, in forte contrasto con tutto; il blu invece è segnale di acque profonde, dove la luce si perde nel fondo lontano e lascia invariato l'intenso colore del mare.

Sui fondali intorno agli Scogli delle Formiche (anche noti come Formicoli), tra rocce e posidonia, abbondano pesci come labridi e sparidi, serrandi e mullidi, e non mancano crostacei e molluschi. La scogliera è molto estesa e si snoda parallela alla costa a profondità che oscillano tra i 10 e i 15 metri. Dove la roccia lascia il posto alla sabbia e agli scogli isolati, poco più a largo e spostandosi verso Tropea, si può osservare ciò che resta di un vecchio relitto detto U Vapuri, la cui sagoma si riconosce appena sul fondo sabbioso tra i 20 e i 30 metri di profondità. La nave trasportava carbone, ancora visibile in alcuni punti, ed oggi le lamiere rimaste ospitano grandi spugne nere e vaste popolazioni di alghe.
Tutto il tratto di costa che dai Formicoli giunge a Tropea e, subito dopo, la splendida scogliera di Parghelia, caratterizzata dal mitico faraglione detto La Pizzuta, offrono all'appassionato dell'apnea e dello snorkeling (perlustrazione della superficie del basso fondale con maschera, pinne e snorkel o aeratore) scenari sommersi di rara bellezza, fatti di semplici scogli ricoperti dal verde delle alghe, ampiamente illuminati dalla luce del sole e popolati da una infinità di creature. Dopo Parghelia il litorale comincia ad abbassarsi per finire con le ultime basse scogliere nei pressi di Briatico. Da qui in poi la sabbia regna sovrana.

Fotografia della grotta dell'amore

'A Grutta dell'Amore si trova a Tropea

immagine spiagge Capo Vaticano

La costa di Capo Vaticano inizia con la Baia di Riaci e finisce con quella di S. Maria.

Gli scogli 'I Missaggi si trovano a Tropea

Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam